Recensioni verificate Soddisfatta del servizio.
Personale disponibile e gentile. Lo consiglio a tutti ...
Cliente Sorgente Genetica
logomysorgente

02.3670.5871

Aurora magazine

In che modo HIV e AIDS influiscono sulla fertilità?

Secondo un nuovo report dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), HIV e AIDS hanno ripercussioni negative sulla fertilità maschile e femminile. Il fattore si aggiunge al rischio di trasmissione da madre a feto, che si aggira tra il 15% e il 45%. Con un trattamento specifico durante gravidanza e allattamento, però, il rischio scende sotto il 5%.

La terapia antiretrovirale altamente attiva (HAART) ha dato la possibilità di avere dei figli a molte persone HIV positive. Prima di questa, infatti, il concepimento comportava un alto rischio di trasmissione della malattia sia al partner sia al bambino. Erano inoltre frequenti le complicanze in gravidanza, anche non strettamente legate al virus. Oggi questi problemi possono essere evitati, ma le donne HIV positive possono presentare dei problemi legati alla fertilità.

È comune che l’infezione sia collegata a un ciclo anomalo, se non alla completa assenza delle mestruazioni. Inoltre, le donne HIV positive soffrono di una serie di problemi collaterali che abbassano le possibilità di concepire. Molte di queste hanno problemi legati allo stress o alla depressione, un sistema immunitario più debole.

L’HIV influenza anche la qualità dello sperma. Chi è positivo al virus potrebbe presentare infiammazioni ai testicoli e livelli insufficienti di testosterone. Stress e depressione possono inoltre provocare problemi legati alla sfera sessuale, come disfunzione erettile e calo della libido.

Per affrontare eventuali problemi di fertilità, sono utili sia consulti psicologici sia medici. La fecondazione assistita può aiutare ad affrontare le difficoltà più fisiche legate all’HIV. Sia la fecondazione in vitro sia l’inseminazione intrauterina hanno dato ottimi risultati in tal senso. Un consulto psicologico, invece, è un supporto per chi ha difficoltà a convivere con il virus.

Fonte: timesnownews.com