Recensioni verificate Soddisfatta del servizio.
Personale disponibile e gentile. Lo consiglio a tutti ...
Cliente Sorgente Genetica
logomysorgente

02.3670.5871

Aurora magazine

Scoperta la proteina che accelera i tumori

Dietro alla crescita ultra rapida di certi tumori c’è la proteina Nuak2. La scoperta arriva dal team della dottoressa Liliana Attisano, dell’Università di Toronto. In combinazione con i test genetici, potrebbe aprire la strada a trattamenti nuovi e personalizzato.

Nuak2 è una proteina che si interfaccia con la coppia di molecole Yap e Taz. Grazie alla sua azione, le molecole modificano alcuni geni delle staminali tumorali. Ne stimolano così la proliferazione e aumentano la velocità di sviluppo del tumore. Inoltre, stimolano l’azione del gene che codifica la stessa proteina Nuak2, dando il via a un circolo vizioso. La versione iperattiva di Nuak2 alza i livelli della proteina, stimolando più molecole e influenzando più staminali tumorali.

Se si trovasse un modo per bloccare il meccanismo, si potrebbe arrestare anche l’avanzata del tumore. I ricercatori mirano quindi a sviluppare delle molecole che inibiscano Nuak2. Una volta bloccata la produzione della proteina, il circolo vizioso si interromperebbe e andrebbe a scemare. Per il momento hanno ottenuto buoni risultati in vitro e sui modelli animali. Ci vorrà ancora del tempo per arrivare alle terapie sull’uomo, ma la strada sembra quella giusta.

Se tutto andrà bene, tra una decina di anni avremo un farmaco che inibisce il gene. Nel mentre, i test genetici possono comunque dare una grossa mano. La presenza di Nuak2 è infatti un chiaro segnale di allarme. Nei casi in cui è presente, è già chiaro che il tumore sarà con ogni probabilità aggressivo e da affrontare in tempi brevi.

Fonte: ansa.it