Recensioni verificate Soddisfatta del servizio.
Personale disponibile e gentile. Lo consiglio a tutti ...
Cliente Sorgente Genetica
logomysorgente

02.3670.5871

Aurora magazine

Nuova scoperta contro la Sla grazie all’Ice bucket challenge

I fondi raccolti nel 2014 grazie all’Ice Bucket Challenge hanno permesso di individuare il gene causa della Sla. I 115 milioni di dollari raccolti hanno infatti finanziato i progetti di ricerca responsabili della scoperta. L’annuncio è stato dato sulla rivista Nature Genetics, che riporta anche il ruolo importante di diversi studiosi italiani.

La scoperta ha confermato che la Sla ha origini genetiche, indipendenti quindi dai fattori ambientali. La causa sta nel malfunzionamento di più geni, anche se è ancora poco chiaro come questi si ammalino. Bisognerà aspettare molto per una vera e propria cura, ma i fondi raccolti hanno permesso un grosso passo avanti nella ricerca.

L’Ice Bucket Challenge è stato uno dei tormentoni dell’estate 2014. Si è trattato di un gioco nel quale ci si sfidava a versarsi addosso secchiate di acqua ghiacciata, il tutto davanti a telecamere e cellulari. Vi hanno partecipato persone famose e meno famose, per un totale di 17 milioni di video caricati sul web. Il vero fine della sfida era però raccogliere fondi per la ricerca contro la Sla.

Il progetto ha trovato il sostegno dell’Aisla e l’Arisla, le associazioni che supportano i malati di Sla e sostengono la ricerca. Entrambe erano convinte che, pur essendo solo un gioco, l’Ice Bucket Challenge potesse fare molto per la ricerca. Una previsione azzeccata, dato che i 115 milioni di dollari raccolti hanno finanziato 6 progetti di ricerca.

Fonte: corriere.it