trustpilot Servizio bellissimo
Ottimo servizio per quanto riguarda l'informazione...
logomysorgente

02.3670.5871

Aurora magazine

Gli uomini svizzeri sono i meno fertili d’Europa? Perché?

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la Svizzera è il paese meno fertile d’Europa. La media per i giovani europei uomini è di circa 41-67 milioni di spermatozoi per ml. Più della metà dei giovani svizzeri si colloca invece molto sotto questa media. Altri paesi poco fertili sono la Danimarca, la Norvegia e la Germania. Com’è possibile questo fenomeno e quali conseguenze può avere per la salute del singolo.

Facendo una media tra tutta la popolazione maschile svizzera, ogni uomo dovrebbe avere circa 47 milioni di spermatozoi per ml di seme. I dati dell’OMS riportano una realtà molto diversa: solo il 38% dei giovani svizzeri ha una giusta concentrazione di spermatozoi. Il 71% è invece “subfertile”, ovvero ha meno di 15 milioni di spermatozoi per ml di seme. Ciò significa che gli uomini svizzeri sono tendenzialmente meno fertili e che impiegano più tempo per concepire.

In generale, stiamo assistendo a una costante diminuzione della concentrazione di spermatozoi. Ci sono tante teorie su quali potrebbero essere le cause: le sostanze presenti nella plastica; la mancanza di attività fisica; i jeans troppo stretti. Purtroppo, non c’è una risposta sicura, almeno al momento.

Nel caso specifico, i ricercatori hanno testato il seme di 2.500 uomini tra i 18 e i 22 anni, come parte degli esami per il servizio di leva. Inoltre, hanno sottoposto loro un questionario riguardante stile di vita, dieta ed educazione. Tutti i partecipanti allo studio sono stati concepiti e sono nati nel Paese.

La scarsa concentrazione di spermatozoi influenza le capacità di concepire, ovviamente. In più, aumenta il rischio di tumore ai testicoli e malformazioni genitali. Ciò potrebbe essere legato all’aumento dei casi di questo tipo di tumore negli ultimi 35 anni. In Svizzera ci sono circa 10 casi ogni 100.000 uomini, uno dei tassi più alti in Europa.

Fonte: independent.co.uk