trustpilot Servizio bellissimo
Ottimo servizio per quanto riguarda l'informazione...
logomysorgente

02.3670.5871

Aurora magazine

DNA: in fase di studio un nuovo elemento del nostro patrimonio genetico

DNA: in fase di studio un nuovo elemento del nostro patrimonio genetico
Oltre ad adenina, citosina, guanina, timina, metil-citosina, i ricercatori stanno studiano quella che potrebbe rivelarsi essere la sesta base azotata, uno dei “mattoncini” che compone il nostro DNA. Questo sesto elemento è stato denominato “metil-adenina”.  

Le basi azotate sono quegli elementi che, componendosi in migliaia di combinazioni differenti, formano il DNA, garantendo la variabilità genetica. Inizialmente ne furono scoperte quattro: adenina, citosina, guanina e timina; negli anni ottanta a questi quattro elementi, grazie alla ricerca degli scienziati, ne fu scoperta una quinta, la metil-citosina (mC). La metil-citosina è considerata l’elemento che presiede i cosiddetti “meccanismi epigenetici”, per i quali alcuni geni possono disattivarsi a seconda delle necessità fisiologiche dei tessuti. Inoltre, alcuni studiosi hanno riscontrato che la metil-citosina ha un’influenza rilevante nello sviluppo di alcune malattie, tra cui anche il cancro.

Recentemente, due scienziati del Bellvitge Biomedical Research Institute hanno pubblicato una ricerca su “Cell”, in cui teorizzano la possibile esistenza di una sesta base azotata, denominata “metil-adenina” (mA). Anch’essa, come la metil-citosina, presiederebbe meccanismi epigenetici e sarebbe un elemento fondamentale per la vita della cellula. Secondo lo studio, la metil-adenina è presente nel genoma non solo delle cellule primitive (come, per esempio, i batteri), ma anche delle cellule più evolute, tra cui quelle umane. In alghe, vermi e mosche, per esempio, la metil-adenina regola l’espressione di diversi geni ed è molto importante per le cellule staminali e nelle prime fasi dello sviluppo.

Fonte: “Wired”