trustpilot Servizio bellissimo
Ottimo servizio per quanto riguarda l'informazione...
logomysorgente

02.3670.5871

Aurora magazine

Più concepimenti con un dispositivo grande quanto una moneta

Un dispositivo grande quanto una moneta potrebbe rendere più facile il concepimento. L’invenzione arriva dall’Università di Southampton e si rivolge alle coppie con problemi di fertilità. Il minuscolo impianto serve a raccogliere dati su pH e la temperatura dell’utero. In questo modo, è più facile diagnosticare problemi di infertilità e trovare il momento migliore per concepire.

Nel Regno Unito 3,5 milioni di persone hanno problemi a concepire. L’infertilità può interessare sia gli uomini sia le donne e ha molte cause. In circa 1 caso su 4, però, i medici sono incapaci di individuarle e si parla di “infertilità inspiegata”. Come trattare casi del genere? Il professor Ying Cheong e il suo team ha risposto creando il nuovo dispositivo in questione.

Lo studio dietro alla creazione del dispositivo mira a individuare l’ambiente migliore per lo sviluppo embrionale. I ricercatori stanno studiando quali sono i livelli ideali nell’utero e l’impianto servirà a misurarli.

Il nuovo dispositivo va impiantato come una spirale contraccettiva e dovrebbe rimanere stabile per una settimana. In questo lasso di tempo, invia i dati a un microchip attaccato a un set speciale di biancheria intima. Finiti i sette giorni, i dottori rimuovono il dispositivo e analizzano i dati. Grazie alle informazioni raccolte dall’interno, è più facile individuare problemi di infertilità e trovare una soluzione.

L’impianto potrebbe essere un’alternativa per le coppie che non possono permettersi la fecondazione in vitro. Il prossimo passo sarà quindi un test su 30 donne che stanno cercando di concepire. L’obiettivo sarà verificare la sicurezza, l’efficacia e la comodità del dispositivo.

Fonte: independent.co.uk