trustpilot Servizio bellissimo
Ottimo servizio per quanto riguarda l'informazione...
logomysorgente

02.3670.5871

Aurora magazine

Combattere la malattia coronarica si può

Un’analisi pubblicata sul “New England Journal of Medicine” prova che combattere la malattia coronarica è possibile. I soggetti predisposti geneticamente possono prevenire l’insorgere della malattia con uno stile di vita sano. Si calcola che la giusta alimentazione e l’alimentazione fisica possano ridurre il rischio di coronaropatia del 50% circa.

L’analisi si basa su 4 studi, che hanno coinvolto in tutto 55.000 partecipanti. Dalle analisi del genoma emergono più di 50 loci genici collegati al rischio di coronaropatia. Quando intervengono più alleli di rischio, è più facile che si verifichino incidenti coronarici di entità più o meno alta. Ciononostante, il destino non è scritto solo nel DNA: gli studi hanno provato che chi segue uno stile di vita sano soffre di un numero ridotto di incidenti cardiovascolari.

La ricerca ha analizzato i dati raccolti da 4 campioni di persone, sottoposte a 3 coorti prospettiche e a 1 studio trasversale. L’obiettivo era comprendere quanto lo stile di vita influisca su fattori genetici preesistenti. I ricercatori hanno quindi suddiviso i dati dei partecipanti prima in base alla presenza o meno di questi fattori di rischio. Dopodiché hanno rilevato determinati criteri di salubrità, quali fumo, peso, attività fisica e dieta.

I soggetti ad alto rischio genetico sono risultati aventi il 91% delle possibilità in più di incorrere in incidenti coronarici. D’altra parte, nei soggetti non fumatori, attivi e normopeso hanno rilevato un rischio inferiore del 46% rispetto a quello di fumatori, obesi e sedentari. Ciò prova che lo stile di vita può incidere pesantemente sulla salute cardiaca, anche e soprattutto in presenza di fattori genetici.

Fonte: pharmastar.it